Scopri come non essere schiavo del fotografo il giorno del tuo matrimonio e goderti la festa in santa pace!

Scopri come non essere schiavo del fotografo il giorno del tuo matrimonio e goderti la festa in santa pace!

Ormai è chiaro, a nessuno piace essere fotografato come una statuina, e credo che anche tu, non ti senta a tuo agio davanti ad una macchina fotografica. Dico questo perché il 99,9% dei ragazzi che incontro, mi dice la stessa identica cosa: “A noi le foto in posa non piacciono” “io vengo male nelle foto” e altre cose simili.

 

Si perché mettersi in posa e aspettare che il fotografo ti dia l’ok, NON SI PUO’ PIU’ VEDERE E ACCETTARE. Siamo entrati in una fase in cui c’è assolutamente bisogno di gesti GENUINI, SEMPLICI, VERI. Cose che il fotografo matrimonialista ancora non ha imparato, anzi, piuttosto che scattare una bella foto, è disposto a mettere in scena RIDICOLE e IMBARAZZANTI situazioni.

 

Ci sarà un motivo se i fotografi sono i NEMICI del parrucchiere, dell’estetista, del parroco, del musicista e del ristoratore. La risposta è semplice: IL FOTOGRAFO VUOLE ESSERE PROTAGONISTA e decidere lo svolgimento della giornata, senza rispettare chi lavora come lui. Il fotografo il giorno del matrimonio esce con la tuta di SUPERMAN, ma al posto delle S ha stampato davanti una bella P da protagonista e crede di poter fare quello che vuole. Quello che penso io: IL FOTOGRAFO DEVE SOLO RACCONTARE IN MANIERA DISCRETA E VERA quello che avviene durante la giornata, senza rompere le palle!

 

Faccio un esempio: durante l’ultimo matrimonio l’estetista mi ha chiesto se volessi fare delle foto finte, con il rossetto appoggiato, oppure con il rimmel sugli occhi. Bene la risposta non gliel’ho data io, ma direttamente la sposa: “Cara Sabrina (l’estetista) noi facciamo SOLOFOTOVERE, fai pure quello che devi fare, senza pensare al fotografo”.  WOW, mi è venuta la pelle d’oca, perché, piano piano, SOLOFOTOVERE oltre che il mio marchio di fabbrica, stà diventando un vero e proprio MODELLO FOTOGRAFICO MATRIMONIALE con sfaccettature diverse dal classico reportage, che si sofferma esclusivamente sugli sposi.

 

Quindi pensa come sarebbe il tuo futuro matrimonio con fotografi che:

 

1) Chiedono all’estetista di bloccare la mano sulle labbra e sugli occhi;

 

2) Chiedono all’estetista di spostarsi per riuscire a fotografare la sposa (qui gli occhi della truccatrice diventano due fucili);

 

3) Chiedono alla sposa di guardarsi allo specchio e far finta di mettersi gli orecchini;

 

4) Chiedono costantemente alla sposa di guardare la fotocamera;

 

5) Chiedono allo sposo di guardare fuori dalla finestra e sorridere;

 

6) Chiedono allo sposo di fermarsi con le mani sulla cravatta;

 

7) Chiedono agli sposi di fermarsi più secondi durante lo scambio degli anelli (ROBA DA MATTI);

 

8) Decidono come e quando gli sposi devono entrare in chiesa;

 

9) Decidono che le foto di rito con i parenti in chiesa si devono fare a tutti i costi (Dove sta scritto?);

 

10) Decidono di fare la foto di gruppo con tutti gli invitati fuori dalla chiesa (anche se ci sono 300 invitati…tutti in una foto);

 

11) Decidono che gli sposi devono perdere oltre due ore per fare foto finte in mezzo alle vigne;

 

12) Chiedono agli sposi di stare in mezzo ai campi con 35 gradi all’ombra (che meraviglia);

 

13) Chiedono di rifare la scena se la foto non è venuta come vogliono loro (questa è LA PEGGIORE);

 

14) Chiedono agli sposi di fare il saltino di gioia (3…2…uno…ciak);

 

15) Chiedono costantemente di fare le belle statuine e di baciarsi (se è il fotografo che deve chiedere di baciarsi siamo messi male);

 

16) Spostano le scarpe della sposa in giro per la camera per farle VENIRE BENE;

 

17) Spostano l’abito della sposa per fotografarlo in controluce, (WOW);

 

18) Chiedono alla sposa di scendere le scale ed alzare la testa (IMMANCABILE);

 

19) Chiedono agli sposi di baciarsi sotto il velo;

 

20) Chiedono agli sposi di darsi un bacio con il bouquet davanti;

 

21) Chiedono continuamente agli invitati di non intralciare il proprio lavoro (anche con maniere discutibili);

 

22) Chiedono agli invitati di fare un bel brindisi;

 

 

Bene sono arrivato a 22 ma ce ne sarebbero altrettanti, forse ancora più pacchiane.

 

QUELLO CHE TI CHIEDO IO? NIENTE! Goditi la giornata come vuoi, la festa è la tua, mica la mia!

Immagina di vivere la festa dall’inizio alla fine senza rotture di scatole.

A me non interessa fare foto belle, ma SOLOFOTOVERE! Che ti piaccia o no questo è il mio approccio.

 

Ora ti lascio con l’ultimo messaggio ricevuto dagli sposi: GRAZIIEEEEE, oltre che alla professionalità, ma anche e soprattutto per la disponibilità, la gentilezza, la simpatia che hai avuto per tutta la giornata. Ancora 1000 volte grazie. Giacomo e Giorgia. 

Ricordati, dietro la macchina fotografica c’è sempre una persona. Alla prossima. Marco Leonardi SOLOFOTOVERE per matrimoni in tutta italia.

 

DETTAGLI TECNICI DELL’IMMAGINE

  • Fotocamera: Fujifilm X100T
  • Lunghezza Focale: 35 mm
  • ISO 1600
  • Esposizione 1/125
  • Numero F 3,2
Condividi su
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Sto caricando…
  • Michael e Nicoletta: wow…che super matrimonio!

    Per me e stato veramente un giorno perfetto, un matrimonio intenso e pieno di sentimenti, insieme a questa bellissima coppia Michael e Nicoletta! La cerimonia si è svolta a Forli in una piccola ma bellissima Pieve.  In ogni momento della giornata si è chiaramente visto tutto il loro amore e tutta la loro gioia. La […]

  • Alice e Francesco: di corsa verso il Sì!

    Lavorare come fotografo di nozze è qualcosa di entusiasmante! Grazie a Francesco e Alice ho avuto la possibilità di fotografare questo meraviglioso matrimonio. La giornata è stata incredibile e gli sposi erano davvero bellissimi e pieni di energia. La presenza di tantissimi amici, ha fatto si che la giornata, sia stata ricca di scherzi e di simpatici […]

  • Le colline del Barolo abbracciano la storia di Mauro e Alessandra

    Una zona dell’Italia che tutto il mondo ci invidia: il Monferrato. Questa meravigliosa terra è in grado di mescolare un paesaggio di dolci colline, con città di grande fascino ricche di borghi e castelli, per non parlare degli ottimi vini e delle squisite prelibatezze. Il Monferrato infatti, è una terra ricca di storia e di tradizione. […]